Sistema Qualità

LA COOPERATIVA BABELE HA OTTENUTO LA CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ UNI EN ISO 9001:2008.

Doc PDF di CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ UNI EN ISO 9001:2008

LOGO DIMITTO ISO 9001 N° 173 BABELE SOC COOP BASSA DEFINIZIONEPer quanto riguarda il campo di applicazione, la Certificazione di Qualità è valida per la:

“Progettazione ed erogazione di servizi socio-sanitari ed educativi rivolti a: minori, giovani, disabili fisici e psichici presso strutture pubbliche o private e/o domiciliare.

Progettazione ed erogazione di servizi sociali rivolte a persone in situazione di emergenza sociale, tramite recupero e distribuzione di beni alimentari.

Progettazione ed erogazione di attività formative e di orientamento”.

La Direzione di Babele Società Cooperativa Sociale riesamina almeno una volta l’anno il Sistema di Gestione per la Qualità per assicurarsi della sua continua idoneità, adeguatezza ed efficacia.
La Direzione si impegna a:
– sviluppare un Sistema di Gestione per la Qualità conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2008
– mantenere e migliorare nel tempo l’efficienza e l’efficacia del proprio Sistema Qualità

A tali scopi la Cooperativa:
– ha stabilito la Politica per la Qualità
– assicura le risorse necessarie per lo sviluppo ed il miglioramento del Sistema Gestione Qualità e segnala a tutti i soci e collaboratori l’importanza capitale di ottemperare ai requisiti e alle richieste poste dal cliente e dalle norme vigenti

La politica per la qualità costituisce una strategia fondamentale della Cooperativa per il miglioramento continuo dei servizi.

Tale politica si fonda su alcuni orientamenti valoriali:

la finalità solidaristica, ovvero la produzione di interventi e servizi che rafforzino l’integrazione sociale delle persone, ne prevengano l’esclusione, contribuiscano all’esercizio dei diritti individuali e all’impegno collettivo per la promozione umana; l’assenza di finalità di lucro costituisce fattore di garanzia per il perseguimento degli scopi di solidarietà sociale; la logica solidaristica si caratterizza per un approccio che non crei dipendenza della persona (cliente/utente) dal servizio e dall’organizzazione, ma che favorisca competenze ed autonomie dei soggetti affinché essi possano essere attivi nella gestione e nella soluzione dei problemi (empowerment).

l’equità delle strategie imprenditoriali e il corretto uso delle risorse: gli scopi sociali vanno raggiunti secondo un rispetto formale e sostanziale dei diritti delle persone e delle norme; la qualità si costruisce con una gestione economicamente sana dell’impresa cooperativa. In ogni caso si privilegia la salvaguardia dei livelli occupazionali e dei principi di equità cui la cooperativa si ispira e non si sviluppa il business a livelli tali che possano compromettere l’efficacia e l’efficienza del servizio.

la democraticità interna e la partecipazione: le persone sono la componente fondamentale della cooperativa e il loro pieno coinvolgimento produce un beneficio per tutta l’organizzazione; una politica per la qualità si fonda sulla possibilità per ciascun socio di contribuire alla determinazione degli scopi sociali e al loro raggiungimento, apportando competenze, conoscenze, risorse secondo le proprie possibilità; tale principio permette una non fissità dei ruoli e un ricambio tra responsabilità, pur nella valorizzazione delle competenze di ciascuno create attraverso percorsi formativi; la partecipazione crea consapevolezza, appartenenza, capacità di verifica e controllo, assunzione di responsabilità, possibilità di agire efficacemente.

la cooperazione come modalità di stare nel sistema di mercato: la qualità si fonda non tanto su logiche competitive tra organizzazioni concorrenti, quanto sulla possibilità di costruire, pur in un sistema di mercato, relazioni di cooperazione e di partnership con altre organizzazioni pubbliche e private, insieme a cui promuovere il raggiungimento di quegli scopi sociali condivisi; in questo senso trovano spazio principi di collaborazione con altre cooperative sociali, con gli enti locali territoriali, con le associazioni di categoria, con il sistema della formazione professionale e universitaria, con le associazioni di volontariato.

Gli obiettivi che Babele si pone sono:
– il miglioramento dell’immagine, la reputazione sul mercato

– l’ incremento del volume d’affari per consentire la solidità occupazionale interna
– la soddisfazione delle parti interessate (soci, clienti, fruitori dei servizi, fornitori, partner)
– il rispetto degli impegni contrattuali espliciti ed impliciti